5 Consigli per Gestire il Bankroll al Meglio

gestire il bankroll

Il problema più grave che si può presentare quando qualcuno inizia a scommettere è il fatto di non riuscire a gestire il proprio bankroll. Questo vuol dire che, se non si monitora l’investimento, si può andare incontro a grosse perdite di denaro. Per chi non è ancora esperto nel betting online e non conosce bene tutte le terminologie, deve sapere che con “bankroll” si intente la somma che lo scommettitore investe senza andare oltre un certo budget prestabilito. L’obiettivo è quello di ritrovarsi sempre in positivo, o almeno di non andare troppo in negativo. Prima di capire come gestire al meglio il proprio bankroll, bisogna però scegliere un bookmaker AAMS sicuro e legale, come Betfair o BW360, siti che ci possano garantire sicurezza ma anche un’ottima esperienza di gioco.

Bookmaker Bonus Recensione Visita
Bookmaker Bonus Recensione Visita

Gestire il proprio bankroll: Come fare

Gestire il bankroll è fondamentale per ogni giocatore, altrimenti ogni mossa sarebbe del tutto casuale, quando invece deve essere calcolata in base al budget che abbiamo a disposizione. Più si gestisce il bankroll con intelligenza, più si potrà giocare in modo costante ed equilibrato. Ci sono varie tecniche che possiamo utilizzare per gestire il bankroll, vediamo le 5 più popolari.

1. Gioca solo il denaro che puoi permetterti di perdere

Un errore che fanno in molti è proprio quello di farsi prendere dal troppo entusiasmo e continuare a rischiare, puntando su denaro che non ci si può permettere di perdere. Proprio per questo è necessario scegliere un budget e non superarlo mai, qualsiasi cosa accada. La somma varia in base al gioco che si sta facendo e alle possibilità economiche: il denaro che si punta per le scommesse deve essere un plus, non deve vietarci di vivere serenamente la nostra vita privata. Prima di giocare è necessario capire quanto possiamo investire e non esagerare mai con le somme di denaro, soprattutto se non si è giocatori esperti.

2. Dividi il bankroll in unità più piccole

Quando si scommette è possibile individuare quali sono le proprie puntate medie, ovvero qual è il valore medio delle scommesse che giochiamo. In base a queste, possiamo dividere il nostro bankroll per capire quanto investire nella singola scommessa. E’ un calcolo davvero facile che può fare anche chi non è abile in matematica e ancora non è pratico del betting. Sappiamo che per quel determinato budget che abbiamo scelto possiamo investire in un certo numero di scommesse, che avranno un certo valore. Questo ci farà giocare più sereni, calcolando meglio sia i profitti che le perdite. Possiamo anche farci uno schema o una tabella per tenere traccia di tutti i nostri movimenti, programmando già quelli futuri.

3. Scegli le scommesse singole

Come sappiamo, ci sono tantissime tipologie di scommesse tra cui scegliere, ma alcune di esse garantiscono una maggior probabilità di vincere. Tra queste troviamo le scommesse singole, capaci di generare delle vincite ed essere vantaggiose nel lungo periodo. Infatti chi scommette deve pensare sempre al futuro e attuare una strategia valida nel tempo. Meglio evitare quindi le scommesse multiple che hanno un rischio molto più elevato, nonostante le vincite siano più alte. Non si tratta di valutare quanto alta è la vincita, ma continuare ad assicurarsi piccole vincite nel tempo, e in questo le scommesse singole possono essere molto utili.

4. Evita di scommettere più del 5% su una singola giocata

Quando abbiamo scelto la somma da investire, dobbiamo cercare di suddividerla meglio che possiamo per ogni scommessa. Quando puntiamo su un evento, l’importo non dovrebbe mai essere superiore al 5% del bankroll. L’errore più comune che fanno in molti è quello di superare questa percentuale quando ci si trova davanti una striscia vincente. Il consiglio è quello di non superarla mai, altrimenti potrebbero esserci dei problemi con le scommesse successive e i conti non tornerebbero più.

5. Scegli le quote migliori

Un altro fattore importante è quello delle quote. Prima di tutto bisogna consultare vari siti e confrontare le quote offerte, perché possono essere più alte o più basse. Ma soprattutto bisognerebbe scegliere sempre quote comprese tra 1.75 e 2.25. Se si sceglie un valore più alto o più basso, anche di poco, i rischi sarebbero molto più elevati. Cerchiamo sempre di mantenere il controllo e non di farci tentare da quote molto alte. Solo chi gioca in modo controllato e responsabile ha delle vere soddisfazioni in questo gioco.

Conclusioni

La gestione del bankroll è un tema molto ampio che prevede l’utilizzo di tantissime tecniche. Quelle che abbiamo elencato sono le più conosciute e le più semplici da provare, adatte anche a chi è alle prime armi. E’ necessario provare queste strategie una alla volta e vedere quale tra queste garantisce un miglior successo. Si possono usare anche più tecniche insieme, l’importante è non perdere il controllo e imparare, anche con piccoli sbagli, a gestire al meglio il proprio bankroll.

Antonio Morricca
Latest posts by Antonio Morricca (see all)