Come Aprire un Centro Scommesse

Come Aprire un Centro Scommesse

Il business del betting è uno dei settori più sviluppati al mondo per quanto riguarda gli incassi. Il profitto netto dell’industria delle scommesse varia dal 7 al 15%, ma può arrivare anche a margini molto maggiori.

Al giorno d’oggi, l’apertura di un centro scommesse è considerato un business che produce un profitto certo. Si può tranquillamente investire con successo per anni e anni in un nuovo centro scommesse. Ed è proprio per questo motivo che sempre più imprenditori prendono la strada dell’agenzia scommesse. In ogni caso, si raggiunge il successo solo se si prendono le giuste decisioni finanziarie. E per far ciò è necessaria una buona conoscenza di requisiti e caratteristiche necessarie per aprire il proprio centro scommesse con tutte le carte in regola.

Nel decidere come procedere, sarà importante stabilire come volete avviare la vostra attività: potete aprire un centro totalmente indipendente, potete aprire un centro scommesse in franchising oppure potete acquisire un negozio già esistente. Se state cercando consigli e dritte su come aprire il vostro centro scommesse, siete nel posto giusto.

Nuovo Centro Scommesse: Cosa Serve?

Il primo passo nell’apertura di un centro scommesse è chiaramente la ricerca di un locale adeguato. Il locale oltre ad essere posizionato in una zona che sia ben frequentato e oltre ad essere ben visibile dalla strada, dovrà essere ampio almeno 60 mq più servizi. I locali inoltre dovranno essere obbligatoriamente abbastanza distanti da luoghi sensibili come scuole o chiese. Una volta trovati i locali adeguati, avrete bisogno di aprire partita Iva e procedere all’iscrizione al Registro delle Imprese della Camera di Commercio.

Il primo requisito che non può mancare per l’apertura di un’agenzia scommesse è la licenza AAMS e la licenza di pubblica sicurezza. La prima si ottiene direttamente chiedendo autorizzazione all’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, la seconda si ottiene presentando richiesta presso la Polizia di Stato.

Un altro requisito da tenere in considerazione per l’apertura di una nuova agenzia di scommesse è la convenzione con un concessionario di licenze di gioco. I concessionari più famosi qui in Italia sono Sisal, Lottomatica e Snai. Vi raccomandiamo di procedere alla richiesta presso i concessionari e di procedere alla firma del contratto già all’inizio dell’iter di apertura negozio in quanto l’intera procedura potrebbe durare più quattro mesi. Un’agenzia scommesse richiede oltre ai costi relativi all’affitto, spese di tutti i tipi. Sarà necessario infatti munirsi di arredi, attrezzature, utenze ed eventuale personale.

Bisogna quindi considerare tutte le spese prima di avventurarsi in questo oneroso investimento. Se l’idea di partire da zero nell’apertura di un centro scommesse vi spaventa, sono a disposizione diverse altre alternative che vi esporremo più avanti.

Licenze e Permessi: come richiederli

Requisito indispensabile per avviare una nuova attività nel mondo delle scommesse è avere la fedina penale pulita. L’iter per la richiesta delle licenze può durare dai 30 ai 90 giorni, salvo ulteriori ritardi. Per ottenere una licenza Aams bisognerà partecipare al bando ufficiale, unico modo per ottenere legale licenza per l’apertura di un centro scommesse. Per partecipare al bando si dovrà compilare un modulo presso la Polizia di Stato e inviarlo all’Aams entro il 31 dicembre dell’anno in corso. L’acquisto della licenza costerà intorno ai 4 mila o 5 mila euro.

Per quanto riguarda invece il permesso della Polizia di Stato, bisognerà recarsi in questura quando si avranno già a disposizione i locali per il centro scommesse. Vi ricordiamo che è necessario presentare planimetria dei locali e certificato di agibilità e che è assolutamente vietato aprire centri scommesse nelle vicinanze di scuole o chiese.

Centro Scommesse in Franchising

Come avrete intuito a questo punto, aprire un centro scommesse partendo da zero non è affatto semplice. Per questo motivo tantissimi scelgono di aprire il proprio centro utilizzando la formula in franchising. I centri scommesse infatti sono un tipo di negozio che si presta particolarmente al franchising, permettendo ai proprietari di aprire nuovi negozi saltando gran parte dei passaggi più spinosi.

Ma quali sono esattamente i vantaggi dell’aprire un centro scommesse in franchising? Tanto per cominciare non bisognerà aspettare di ottenere la licenza AAMS e non bisognerà sostenere i costi ad essa legati, il franchisor infatti avrà già la licenza. Inoltre sarà possibile aprire il centro con una spesa iniziale abbastanza bassa, i franchisor di solito propongono soluzioni ‘chiavi in mano’ che partono da 8 mila euro fino a un massimo di 20 mila euro.

E non dimentichiamoci che l’apertura in franchising sarà una possibilità per sfruttare il nome di un bookmaker già ben conosciuto nel mondo delle scommesse. Ci sono alcuni casi poi, in cui i franchisor aiutano i nuovi proprietari offrendo assistenza fiscale, attrezzature o pagamenti rateali.

Per aprire il vostro centro in franchising normalmente avrete bisogno di trovare una location appropriata, in una zona con un buon afflusso di pubblico e di ottenere l’autorizzazione dalla Polizia di Stato. L’iter di apertura di un’agenzia scommesse attraverso franchising resta comunque il più semplice e il più conveniente.

Comprare un centro scommesse già esistente

Per rendere le cose estremamente semplici potrete tenere in considerazione l’acquisto di un centro scommesse già esistente. Ciò vuol dire che il negozio sarà immediatamente pronto a funzionare e avrete a disposizione tutta l’attrezzatura del precedente proprietario. Ma non sempre acquisire un vecchio negozio è una buona idea. Ricordatevi che quel centro scommesse porterà con sé una reputazione (buona o brutta che sia).

È importante quindi stabilire per quali motivi il centro scommesse che esisteva precedentemente ha chiuso e se il problema può presentarsi nuovamente al momento della riapertura. Se la posizione del negozio non è ottima e la reputazione del centro scommesse che volete acquistare non è buona, dovrete prendere in considerazione l’apertura di un nuovo centro da zero. In alcuni casi però è possibile trovare grandi affari, centri scommesse in buone condizioni, in ottime location e ben visti dal quartiere. Se vi capita un’occasione del genere è una buona idea non lasciarsela sfuggire.

Costruire il proprio Brand e scegliere la propria offerta

Se sceglierete di affidarvi a un Franchising per l’apertura del vostro nuovo centro scommesse, avrete il grandissimo vantaggio di potervi appoggiare ad un marchio già ben conosciuto dal pubblico. Nel caso in cui, invece, abbiate deciso di avviare la vostra agenzie scommesse indipendente sarà fondamentale concentrarsi sullo sviluppo del vostro brand personale.

Cosa intendiamo? Lo sviluppo del brand consiste nel creare un proprio logo, scegliere uno schema colori e un linguaggio di comunicazione che sia unico e fortemente caratterizzante. Bisognerà investire tempo e risorse nello sviluppo di un brand che possa spiccare tra gli altri ed essere riconosciuto facilmente.
Altro passaggio importante nell’apertura di un nuovo centro scommesse, sarà la scelta dei servizi che si intende offrire al pubblico. Nel mondo delle scommesse esistono una serie numerosa di servizi che includono scommesse sportive, concorsi a pronostici, slot machine e scommesse virtuali. Sarà importante concentrarsi sui servizi che si vogliono offrire e investire nell’attrezzatura necessaria.

Aprire un Punto Vendita Ricarica

Un’alternativa spesso interessante al classico centro scommesse può essere il PVR per cui si intende Punto Vendita Ricarica. I requisiti per aprire questo tipo di attività sono meno rigidi, non si ha infatti alcun limite di distanza da scuole o chiese e basterà avere una qualsiasi attività commerciale come un bar, una tabaccheria o un edicola.

Attraverso il PVR vi sarà possibile attivare un conto affiliato e in questo modo ricaricare dalla vostra postazione i conti dei vostri clienti. Per utilizzare il servizio vi basterà utilizzare un PC, lavorando direttamente sulle piattaforme di gioco con licenza Aams. I clienti saranno poi in grado, tramite qualsiasi dispositivo di giocare sulla piattaforma.

Il vantaggio più evidente del PVR è che prevede tempi di apertura brevissimi, è possibile infatti mettere in funzione il corner in appena 48 ore. L’unico limite al PVR è che non sarà possibile, per nessun motivo, accettare scommesse al banco. I proprietari di PVR infatti non possono stampare le comuni ‘bollette’ per i clienti ma sono i clienti stessi a piazzare autonomamente le loro scommesse.

Centro Elaborazione Dati: è legale in Italia?

Un Centro Elaborazione Dati (CED) è un’agenzia che, grazie a un’affiliazione con un’agenzia estera (spesso senza licenza Aams), permette ai propri clienti di giocare le scommesse direttamente al banco. La differenza sostanziale con il PVR è che in quest’ultimo non è assolutamente possibile giocare le scommesse al posto del cliente. Presso un PVR il cliente dovrà giocare le proprie scommesse autonomamente presso il proprio terminale. All’interno del CED invece, il proprietario è autorizzato a piazzare scommesse per conto dei clienti e stampare loro la classica ‘bolletta’.

Ma il CED è un’attività legale in Italia? Non completamente. Il CED risulta per lo più essere un’attività non autorizzata nel nostro paese. Esistono però moltissimi casi in cui i bookmaker esteri affiliati abbiano fornito protezione legale in caso di necessità. Possiamo quindi descriverla come una zona grigia dei regolamenti in fatto di scommesse. Prima di avventurarsi quindi nella creazione di un nuovo CED è consigliabile affidarsi a un buon legale e cercare più informazioni possibili in merito.

Centri di Scommessa all’estero

Se l’idea di aprire un centro scommessa vi sembra allettante, probabilmente è ancora più allettante la possibilità di aprire il centro all’estero.

Ovviamente ogni paese ha le proprie leggi che regolano scommesse e giochi. È importante quindi, quando si decide di aprire un’attività del genere in un paese diverso dall’Italia, prendere in considerazione tutte le leggi e limitazioni del paese in questione.

Detto ciò, provare ad aprire un’agenzia di scommesse all’estero, con le dovute precauzioni, potrebbe rivelarsi un’idea vincente. In tutta Europa infatti il business delle scommesse è un settore in pieno boom economico. In questo caso affidarsi a esperti del business provenienti dal paese in cui si vuole aprire il centro scommesse è consigliabile.

I Rischi

Abbiamo più di una volta sottolineato come il settore delle scommesse e delle slot machine sia un business in continua crescita che può dare ottime soddisfazioni a nuovi imprenditori. Ci teniamo però a ricordarvi che si tratta pur sempre di un’attività commerciale e che come tale può portar con sé alcuni rischi.

Se la vostra agenzia di scommesse non dovesse infatti avere una buona affluenza potrebbe rivelarsi un investimento errato. Nel cercare di evitare questo scenario è importante dedicarsi a tutte le fasi necessarie per la buon riuscita del progetto. Scegliere una buona location, dedicarsi a una buona pubblicità, rispettare regolamentazioni e leggi in materia e trovare del personale capace e affidabile saranno i vostri obiettivi principali soprattutto all’inizio della vostra avventura.

Vi ricordiamo inoltre che i vari concessionari possono ottenere dall’Aams solo un numero limitato di licenze per zona e proprio per questo motivo è fondamentale che il vostro progetto sia all’altezza delle aspettative. Se il vostro centro scommesse non è in una buona location o non possiede attrezzature adeguate il concessionario potrebbe non essere interessato a offrirvi un contratto.

Le nostre conclusioni

Aprire un centro scommesse è sicuramente un’idea accattivante e un progetto che può dare diverse soddisfazioni. Sfruttare il business delle scommesse sempre in continua crescita potrebbe essere la strada che fa per voi. Il consiglio migliore che possiamo darvi è di cercare il supporto di professionisti del settore, tra cui anche commercialisti, agenti immobiliari e legali. In questo modo sarete sicuri che i vostri progetti siano sempre sulla giusta strada.

Aprire un’agenzia di scommesse è comunque un’attività imprenditoriale a tutti gli effetti e come tale necessita una ricerca approfondita e attenzione a ogni dettaglio. Dopo un accurato studio del mercato, della concorrenza, delle strategie di marketing, dei finanziamenti necessari e del target di clientela potrete finalmente sperare di far avverare i vostri sogni.

Se il vostro progetto è quello di aprire un centro scommesse non possiamo fare altro che sperare di avervi fornito buoni consigli e augurarvi buona fortuna!

FAQ

Quanto guadagna un centro scommesse?
I guadagni dipenderanno dall’affluenza di pubblico e dal tipo di affiliazione, in genere un centro scommesse affiliato può guadagnare dal 3% fino all’8%, a seconda del contratto.

Dove si può aprire un centro scommesse?
Il centro scommesse deve essere aperto in un locale al piano terra che sia grande almeno 10 mq, può essere anche aperto all’interno di centri commerciali. Il centro scommesse deve essere lontano almeno 500 metri da luoghi sensibili come chiese e scuole.

Che autorizzazioni servono per aprire un centro scommesse?
Bisogna far richiesta per la licenza all’Aams, ottenere dalla Polizia di Stato la licenza di pubblica sicurezza, aprire partita IVA, iscriversi alla Camera di Commercio ed eventualmente firmare un contratto di convenzione con uno dei concessionari di licenze.

Lascia un commento