Tutte le possibili scommesse sul Baseball

Il baseball non è uno sport così popolare in Italia quanto lo è invece negli Stati Uniti, dove è un vero e proprio sport nazionale, reso celebre nel mondo soprattutto dal cinema e dalla televisione. Il mondo delle scommesse online ha aperto le porte anche agli sport di altre nazioni, e anche nei bookmaker italiani è ad oggi possibile effettuare molti tipi di scommesse anche sul baseball, comprese le scommesse live. Inoltre, gli scommettitori potranno utilizzare i vari bonus scommesse offerti dai portali per effettuare le loro puntate sul celebre sport americano.

In questo articolo, quindi, vedremo quali sono le principali scommesse sul baseball che si possono effettuare, quali sono i mercati principali, e quali possono essere alcune strategie per effettuare al meglio i propri pronostici e le proprie scommesse.

I campionati e i mercati delle scommesse sul baseball

Come abbiamo detto, il baseball è uno sport estremamente popolare negli Stati Uniti, dove si svolge la Major League Baseball (MLB), un campionato istituito nel 1903 a cui partecipano 30 squadre, di cui una canadese. Questo è il campionato su cui si concentra il maggior numero di scommesse su questo sport, ma non è l’unico offerto dai vari bookmaker legali, che propongono anche il Nippon Professional Baseball giapponese, la Korea Baseball Championship della Corea del Sud, la Liga Mexicana de Béisbol, e la Serie A1 italiana, in cui competono 8 squadre.

Per quanto riguarda i mercati offerti, il più semplice da capire, e che viene proposto praticamente per tutte le discipline è quello del Vincente, con cui si deve pronosticare quale squadra vincerà la partita. In questo caso va considerato che nel baseball non c’è la possibilità di puntare sul pareggio, che però è presente per i singoli inning. Secondo il sistema under/over, è invece possibile scommettere sul numero di run totali, ossia sul numero di punti che verranno realizzati in totale dalle due squadre in campo. Riguardo a questo mercato esistono diverse varianti, come ad esempio la possibilità di scommettere sull’Home run Si/No, ossia sul fatto che il battitore realizzi un punto chiamato proprio home run.

Anche sul baseball, poi, sono presenti delle scommesse con handicap, che in questo caso vengono calcolate sul totale dei run realizzati dalle squadre, andando generalmente da +/- 1,5 a +/- 3,5 a seconda della capacità realizzativa della squadra, e non essendoci la possibilità del pareggio l’handicap offerto sarà sempre sottoforma di handicap asiatico. Infine, è possibile scommettere anche sul numero di battute totali che verranno realizzate nel primo inning, ossia nella prima frazione di gioco. Ricordiamo che una partita di baseball si compone di 9 inning, ma non essendo previsto il pareggio, nel caso in cui i 9 inning dovessero concludersi in pareggio, si continuerà ad oltranza fino a che una delle due squadre non concluderà un inning in vantaggio.

Alcuni consigli per le scommesse sul baseball

Il baseball è uno degli sport in cui contano di più le statistiche per poter effettuare dei pronostici affidabili, e dunque diventa fondamentale saperle consultare e trarne le giuste conclusioni se si vuole scommettere su questa disciplina. Ad esempio, per valutare le prestazioni dei giocatori viene spesso utilizzata l’analisi sabermetrica, che vale la pena imparare a conoscere per riuscire a farsi un’idea il più precisa possibile sulle potenzialità di una squadra.

Come accade anche per le scommesse su altri sport, vanno anche considerate le squadre favorite, che difficilmente tradiranno le aspettative, soprattutto se si trovano a giocare contro squadre decisamente sotto la loro portata, e bisognerà anche tenere d’occhio i top player, che possono trainare facilmente la loro squadra alla vittoria, e sono decisamente molto importanti nel baseball. Se però si è incerti del risultato finale di una partita, abbiamo visto che i mercati offerti sono molti, e quindi è possibile avvicinarsi al mondo delle scommesse sul baseball non solo puntando sulla squadra vincente della partita, ma anche sperimentando con i vari altri mercati, come ad esempio quelli sui run totali o sul numero di battute effettuate, sempre considerando che è necessario avere una conoscenza abbastanza approfondita di questo sport per poterci scommettere con serenità e riducendo i propri rischi.

Antonio Morricca