Malta in ansia, molti bookmakers stanno lasciando l’isola

MGA Malta Gaming Authority Logo

Malta da decenni è il punto di riferimento di tantissimi bookmakers mondiali, che proprio su quest’isola hanno piantato le proprie radici e le loro sedi legali. Le cose sembra stiano cambiando anche velocemente, la Repubblica di Malta non sembra più essere al centro dei progetti del gambling e molte società che investono in questo campo stanno abbandonando l’isola.

Secondo alcuni dati raccolti da fonti maltesi, sarebbero già scattati molti licenziamenti negli ultimi mesi da parte di società di gambling, le quali hanno deciso di chiudere le loro sedi a Malta.

Proprio qualche giorno fa la società norvegese River iGaming ha licenziato 20 dipendenti a Malta con la spiegazione di voler puntare su altri mercati più ricchi come Regno Unito e la Svezia.

In precedenza anche Stars Group con le stesse motivazioni avrebbe licenziato 100 dipendenti nella propria sede dell’isola, mentre ad ottobre la stessa sorte è toccata a 30 dipendenti di Yggdrasil e a quanto pare questo è solo l’inizio di una fuga generale delle tante società di gambling, le quali hanno deciso di ridimensionare la loro presenza sull’isola per dirottare le proprie sedi in nazioni dove il mercato delle scommesse può portare introiti maggiori.

Lascia un commento