Strategia Kelly: cos’è e come usarla!

strategia kelly

La strategia Kelly, o Kelly strategy, è un tipo di strategia creata da J.L. Kelly Jr. nel 1956 per aiutare a massimizzare i risultati di una serie di scommesse. Ma come funziona?

Cos’è la strategia Kelly

In breve, la strategia Kelly è un modo che gli scommettitori (ma lo stesso potrebbe valere per i giocatori d’azzardo o per i trader nel mercato azionario) hanno per valutare rischi e ricompense di qualsiasi scommessa o investimento.

La formula specifica è la seguente

formula strategia kelly

La spiegazione è abbastanza semplice:

  • f rappresenta l’importo della scommessa o del bankroll corrente;
  • b rappresenta le quote ricevute sulla scommessa o quanti soldi si potrebbero vincere in aggiunta ai soldi che hai scommesso;
  • p è la probabilità di vincita;
  • q è la probabilità di perdere.

Per esempio, se una scommessa ha il 20% di probabilità di vincita, allora p = 0,20 e q = 0,80. In questo caso particolare, 0,2 × 4,5 + 0,8 × -1 = 0,1. Come tale, la strategia Kelly fornisce come risultato il 2,22%, o 0,1/4,5.

Come usare la strategia Kelly

Il risultato di cui sopra rappresenta semplicemente la quota di budget da puntare in una specifica scommessa singola. Ma funziona questa strategia?

Dipende! Ti ricordiamo infatti che la strategia di Kelly fornisce i suoi migliori risultati soprattutto sul lungo termine e, dunque, sarebbe opportuno evitare di attendersi miracoli con le proprie prime scommesse. Meglio inoltre non puntare su troppi eventi in contemporanea, o su tutti gli eventi di un determinato palinsesto, ma piuttosto diversificare, nel tempo e nei palinsesti, per poter trovare la migliore combinazione.

Tra gli altri suggerimenti che vogliamo condividere con te, anche la necessità di porre pur sempre un limite al proprio budget, al di là di quanto ti suggerisce la formula di Kelly. Mai, per esempio, scommettere più del 2-3% del proprio budget complessivo.

Lascia un commento